Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Mazzo: qualsiasi - Giocatori: 2 o più -

Come si gioca a Mazzetti?

Mazzetti è il gioco preferito di mio suocero, lui lo usa nelle vacanze di Natale per rifarsi dei soldi persi a tombola e al Sette e mezzo. E', di fatto, uno di quei giochi d'azzardo che non andrebbero mai praticati, perché inevitabilmente conducono ad un brutto epilogo. Nel migliore dei casi, alla dipendenza. Proprio per questo non si decide mai di giocare a mazzetti. Non succede mai di dire "ragazzi ci stiamo annoiando allora giochiamo a mazzetti". Semplicemente, ad un tratto, ci si accorge di essere nel mezzo del gioco. Di solito accade così: il più guaglione (passatemi il termine) del gruppo guarda in faccia gli altri, sguardo impertinente, prende in mano le carte, e non si sa bene come e perché, senza che sia detta una sola parola, tutti stanno già scommettendo.

Le carte:

Per giocare a Mazzetti va bene qualsiasi tipo di carte.

Scopo del gioco:

Vincere la scommessa contro il banco, ottenendo una carta più alta.

Distribuzione delle carte:

Il mazziere, che, come ho detto nell'introduzione, non è determinato a caso, mischia le carte in maniera abbastanza approssimativa. Poi taglia il mazzo più volte fino ad ottenere tanti mazzetti quanti sono i partecipanti, compreso se stesso.

Scommessa:

Ogni giocatore mette la sua scommessa, generalmente una o due monete, vicino ad un mazzetto a sua scelta, infatti il banco non distribuisce le carte, si limita a tagliare il mazzo.

Può capitare che in questa fase si aggiungano altri giocatori non previsti, in questo caso si taglia di nuovo, in modo da accontentare tutti.

Deve avanzare un mazzetto su cui non è stato puntato nulla, questo spetta al banco.

Esito della scommessa:

Tutti girano la prima carta del mazzetto scelto. Il banco ritira le scommesse di tutti quelli che hanno la carta uguale o inferiore e paga tutte quelle con valore superiore.

Si capisce che il banco è sempre avvantaggiato.

La carta più alta è il Re e la più bassa è l'Asso, ma potete decidere di giocare alla vostra maniera.

In figura un esempio, il banco con il suo Sette vince le scommesse di tutti.

Barare:

Naturalmente a questo gioco è consentita qualsiasi scorrettezza, a patto di non farsi "beccare", altrimenti si rischiano le coltellate.

Categoria principale: Giochi
Categoria: Giochi d'azzardo
Visite: 7184

Questo sito web utilizza i cookie Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Per saperne di più visualizza la nostra privacy policy.

  Dichiaro di accettare i cookie da questo sito.