Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Mazzo: 52 carte - Giocatori: 4 o più -

Come si gioca a Domino?

Domino è conosciuto anche dome Fan Tan, non richiede grandi sforzi mentali ed è adatto anche ai bambini, rimane comunque un gioco molto bello. Esistono diverse versioni, in questa pagina ne propongo due delle tante, indicando anche alcune varianti.

Le carte:

Per giocare al Domino è necessario un mazzo da Poker, composto da 54 carte, compresi i Jolly. Tuttavia può essere praticato anche con un mazzo da 40 carte o con le carte Salisburghesi.

Scopo del gioco:

Lo scopo del Domino è liberarsi di tutte le proprie carte, attaccandole a quelle già presenti in tavola.

Distribuzione delle carte:

Il ruolo del cartaio viene determinato a caso, mediante la regola del "bàs fà màs" per esempio, e nel corso delle smazzate i giocatori si alternano per questo ruolo, seguendo l'ordine di gioco.
Il cartaio distribuisce tutte le carte una alla volta, qualche giocatore potrebbe ricevere una carta in più degli avversari. Questo ha poca importanza perchè il mazzo gira e la prossima volta toccherà agli altri.

Preparativi per la partita:

Dopo che le carte sono state distribuite tutti i giocatori si muniscono di 3 fagioli (o gettoni, o sassolini, o quello che volete). Qualcuno più fortunato ha ricevuto il Jolly, in questo caso deve scartarlo. Qualcun'altro altrettanto fortunato ha ricevuto il Sette.

Chi ha ricevuto il sette deve metterlo in tavola. I Sette vanno posizionati sul banco a formare una colonna.

Quando si gioca con il mazzo da 40 bisogna cominciare con il Cinque e non con il Sette, si possono usare le due carte aggiuntive del mazzo al posto del Jolly oppure giocare senza.

Inizio partita:

Ogni giocatore a turno deve mettere in tavola una delle proprie carte. Può mettere solo una carta che abbia valore precedente o successivo e dello stesso seme di quelle già presenti sul banco. Sembra un giro di parole molto complesso ma il concetto è semplice.

Il primo giocatore può mettere il Sei o l'Otto di qualsiasi seme (tutti i Sette sono già in tavola), il secondo può mettere ancora un Sei o Otto e inoltre può aggiungere il Cinque (o il Nove) di fianco alla carta messa dal primo giocatore, e via dicendo.

Può capitare che non si abbiano carte da poter attaccare, in tal caso si è costretti a passare. Per passare bisogna pagare uno dei 3 fagioli. Chi finisce i fagioli perde la partita.

Quando qualcuno perde deve mettere sul banco le proprie carte nella giusta posizione eventualmente lasciando i buchi. Gli altri giocatori dovranno riempire i buchi prima di poter attaccare a queste ultime.

Naturalmente non vi è l'obbligo di giocare. Per questioni strategiche si può decidere di pagare un fagiolo e passare pur possedendo carte utili.

Vince il primo che esaurisce le proprie carte, o l'unico che rimane se tutti consumano i propri fagioli.

Nell'esempio in figura un esempio di partita, alcune carte sono state posizionate distanti, lasciando i buchi, in quanto il giocatore ha perso uscendo dal gioco. Prima di poter riempire i buchi è necessario attaccare le carte mancanti a partire dal Sette. Il giocatore in questione può attaccare diverse carte, ad esempio il Sei di Cuori, il Quattro di Quadri etc.

Gioco per due o tre giocatori:

Il Domino può essere giocato anche in due o tre giocatori, in questo caso se ritenete di avere in mano troppe carte potete usare il mazzo da 40 oppure giocare solo con uno, due o tre semi.

Semplici strategie:

Quando avete una carta vicina al Sette e non ne avete altre più "esterne" dello stesso seme, cercate di non giocarla a meno che sia strettamente necessario, in questo modo ostacolate i vostri avversari.

Conviene giocare per primi i semi di cui si hanno carte esterne come le Figure o gli Assi/Due/Tre.

Se avete ancora tutti i fagioli e avete, ad esempio, solo un Sei e un Re, conviene perdere un fagiolo piuttosto che giocare il Sei. Giocando il Sei gli altri potrebbero continuare per quel filone invece di aggiungere carte al ramo del vostro Rè.

Variante senza fagioli:

Si può giocare senza fagioli, in tal caso potete passare ogni volta che volete. La smazzata finisce quando qualcuno rimane senza carte.

Si può anche introdurre la regola che quando si ha una carta utile è vietato passare.

Altra versione:

Un'altra versione di questo gioco prevede che NON si usino i Jolly e che NON si mettano i Sette sul tavolo.

Il primo giocatore mette una carta a sua scelta, gli altri giocatori a turno mettono una carta a destra o a sinistra oppure sopra o sotto (in questo caso deve avere lo stesso valore).

Vince chi finisce per primo le carte.

Categoria principale: Giochi
Categoria: Giochi di scarto
Visite: 8018

Questo sito web utilizza i cookie Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Per saperne di più visualizza la nostra privacy policy.

  Dichiaro di accettare i cookie da questo sito.