Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Mazzo: 40 carte - Giocatori: 2 o più -

Come si gioca a Gatto Rosso Gatto Grigio?

Ad oggi, Marzo 2012, non ho ancora conosciuto alcun gioco come questo, che sia famoso e che si giochi con le carte tradizionali, è una rivisitazione di un sotto-gioco del "Drago Mago" (Un gioco di carte speciali Dal Negro). In un certo senso si quindi può dire che è frutto anche del mio ingegno.

Scopo del gioco:

Lo scopo di questo gioco è, mediante le prese, ottenere più carte degli avversari.

Distribuzione delle carte:

Il ruolo del cartaio viene determinato a caso, mediante la regola del "bàs fà màs" per esempio, e nel corso delle smazzate i giocatori si alternano, seguendo l'ordine di gioco, per questo ruolo.

Il cartaio distribuisce 4 carte coperte a testa, una alla volta, secondo l'ordine di gioco. Le carte rimanenti costituiscono il tallone.

Svolgimento del gioco:

Il primo giocatore a destra del mazziere cala una carta, gli altri giocatori, al proprio turno devono calare a loro volta una carta che superi per valore oppure che abbia il seme successivo all'ultima giocata.

Quando un giocatore non può superare la carta calata dall'avversario precedente deve passare il turno dicendo "Passo". Se tutti i giocatori passano, l'ultimo che ha calato ha diritto di ritirare per se tutte le carte presenti sul banco.

Il mazziere a questo punto deve distribuire tante carte quante ne bastino perché tutti ne abbiano in mano 4. Il giro ricomincia e il primo a calare è quello che ha effettuato la presa.
Verso la fine della smazzata le carte non potrebbero bastare per farne avere 4 a ciascuno, in tal caso il mazziere deve tentare di distribuirle, per quanto possibile, in egual misura tra tutti.

Sequenza dei semi:

Ogni carta può essere strozzata solamente da un'altra che abbia lo stesso seme ma di valore maggiore (l'Asso vale 1 e non può strozzare nessuna carta del proprio seme) oppure da una che abbia il seme successivo.

La sequenza di semi in questo gioco è la seguente, consiglio a tal proposito di imparare la filastrocca (C-ome Q-uando F-uori P-iove)

Cuori, Quadri, Fiori, Picche.

Ad una carta di Cuori si può rispondere con una di Quadri, alla quale si può rispondere con una di Fiori, alla quale si può rispondere con una di Picche, infine per chiudere il cerchio ad una carta di Picche si può rispondere con una di Cuori. In qualsiasi momento basta ripetere la detta filastrocca per sapere quale seme è consentito calare.

E.g: In figura è mostrata un esempio di giocata, ogni carta può strozzare quella sottostante.

Fine della partita:

Quando sono state distribuite tutte le carte, il primo giocatore che esaurisce la propria mano determina la fine della partita. Le carte rimaste in mano agli altri giocatori sono eliminate dal gioco e non contribuiscono alla conta.

Vince chi ha ottenuto più carte di tutti, in caso di parità, scusate il gioco di parole, si ha un pareggio

Gatto Rosso e Gatto Grigio:

Il nome di questo gioco è ispirato ai miei due gatti, un maschio rosso e una femmina grigia, chi vuole può introdurre la seguente variante.

Le carte del gatto rosso (Fanti di Cuori e di Quadri) e del gatto grigio (Donna di Fiori e di Picche) non possono essere superate da alcuna carta. Ne di maggior valore ne di seme appropriato.

Una carta del gatto rosso può essere superata solamente da un Asso, indipendentemente dal suo seme, oppure da un gatto grigio.
Viceversa un gatto grigio può essere superato solo da un asso o da un gatto Rosso.

Il gatto può essere giocato in qualsiasi momento a patto che risponda al proprio seme. E.g. Il gatto di Quadri può rispondere al Re di Quadri.

In figura sono rappresentate le carte descritte in questo paragrafo.

Variante con 3 semi:

Se giocate in due potete decidere di togliere dal mazzo un seme e giocare quindi con 30 carte.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna