Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Mazzo: qualsiasi - Giocatori: 4 o più -

Come si gioca all'Assassino?

L'Assassino non è un vero e proprio gioco di carte, tuttavia si fa con le carte. E' un gioco d'astuzia, da fare in tanti, magari in occasioni mondane come una cena tra amici.

Le carte:

Per giocare all'Assassino è necessario un mazzo composto da una carta per ciascun giocatore. Tra queste devono comparire uno e un solo Asso (meglio quello di Denari/Quadri) e uno e un solo Fante/Jack (meglio quello di Spade/Picche), nessuna Figura.
E.g: In figura si vede un esempio di mazzo per 8 giocatori.

Distribuzione delle carte:

Il ruolo del cartaio viene determinato a caso, mediante la regola del "bàs fà màs" per esempio, e nel corso delle partite i giocatori si alternano, in questo ruolo seguendo l'ordine di gioco.

Il cartaio distribuisce una carta coperta a ciascun giocatore, non devono avanzare carte.

In base alla carta ricevuta ogni giocatore riveste un ruolo.

Il detective:

Il giocatore che riceve l'Asso è il detective, il suo scopo è scoprire l'Assassino prima che uccida tutti i giocatori.

Assassino:

Il giocatore che riceve il Fante/Jack è l'assassino, il suo scopo è uccidere quante più vittime possibile senza farsi "beccare" dal detective.

Per farlo deve guardare un giocatore e fargli l'occhiolino, la vittima ovviamente deve capire il gesto.

Se l'assassino cerca di uccidere il detective si considera automaticamente incastrato e perde la partita.

Altri giocatori:

Gli altri giocatori che non ricevono l'Asso o il Fante sono le vittime, la carne da macello.

Un giocatore che viene ucciso deve abbandonare la sua carta sul tavolo e dire soltanto "Sono stato ucciso", senza aggiungere dettagli che potrebbero aiutare il detective.

Come giocare:

L'ideale è giocare facendo abbastanza silenzio in modo da aumentare l'atmosfera. L'assassino incomincia a uccidere la gente, lanciando occhiolini con la cautela o la spavalderia che desidera. Nel frattempo il detective deve stare attento a tutti i giocatori e, con la propria sensibilità, capire chi è l'assassino. Può, beninteso, cogliere sul fatto l'omicidio.

Fine della partita:

Quando il detective pensa di aver capito può accusare l'assassino, in quel caso la partita finisce, se il detective indovina ne esce vincitore, se accusa la persona sbagliata ne esce perdente. Se il detective non riesce a "salvare" nessuna vittima ne esce ugualmente perdente.

Per l'assassino invece è molto difficile vincere, deve uccidere tutti o sperare che il detective commetta un errore, tuttavia può ricevere soddisfazione dall'aver ucciso più vittime degli altri assassini prima di lui. Si può anche considerarlo come un modo per tenere il punteggio (numero vittime, numero persone salvate, numero assassini incastrati, numero errori e via dicendo).

Questi sono solo esempi di come svolgere una partita all'assassino, si lascia ai giocatori il libero sfogo della propria fantasia.

Varianti:

  • Donna:

    Il giocatore che riceve il Cavallo/Donna ha la possibilità di resuscitare i morti. La Donna può essere comunque uccisa dall'assassino in questo caso, ovviamente, nessuno può di nuovo resuscitare.

    Ringrazio i visitatori del sito per aver segnalato questa variante.

Commenti   

0 # Michele 2013-09-29 09:17
Se ben ricordo c'è anche la variante con la Donna ovvero chi resuscita i morti dando bacini, può essere comunque uccisa dall'assassino. In modo da prolungare il gioco.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
-2 # isabella 2014-08-18 11:33
io conosco un altro tipo di assassino. l'asso è l'assassino, il re è il detective e poi c'è un altra figura, la donna che manda bacini ai morti per farli resuscitare. ovviamente se la donna muore nessuno può di nuovo resuscitare. il resto rimane uguale
a me piace di più la versione che conosco io, senza offesa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
-4 # Fabio 2014-08-25 07:43
Citazione isabella:
io conosco un altro tipo di assassino. l'asso è l'assassino, il re è il detective e poi c'è un altra figura, la donna che manda bacini ai morti per farli resuscitare. ovviamente se la donna muore nessuno può di nuovo resuscitare. il resto rimane uguale
a me piace di più la versione che conosco io, senza offesa.

Citazione Michele:
Se ben ricordo c'è anche la variante con la Donna ovvero chi resuscita i morti dando bacini, può essere comunque uccisa dall'assassino. In modo da prolungare il gioco.


Ho aggiunto la variante, grazie.
Fabio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # Luna 2018-06-15 19:03
A me piace molto di più la variante senza carte
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna