Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Le carte per il giuoco del Cucco, sono uniche al mondo, nonostante vengano ritenute delle normalissime carte regionali.
Il mazzo è composto da 40 carte, di cui sono due serie da 20 carte, sono tutte doppie. Tutte tranne i due Brescia (quelle col Leone), i due Bragon e un Cucco sono complete di una ghirlanda posta in alto alla carta, mentre le carte con valore numerico hanno anche la rappresentazione di un paesaggio (sempre lo stesso) posto in basso.
Ciascuna delle due serie, uguali tra loro, che compone il mazzo, è a sua volta suddivisa in due parti, o è meglio dire in due generi.
Un genere chiamato carte di numeri o semplicemente numeri e un genere chiamato figure, il primo contiene le carte che vanno da I a X, le cifre sono espresse in numeri romani. Alcune figure invece hanno valori da XI a XV mentre altre non hanno valore, questo perchè ai fini dei giochi che si possono fare non forniscono punti.

Il mazzo comprende anche le istruzioni per giocare al giuoco del Cucco classico.

Le carte del Cuccù (o Cucco) sono considerate tra le più antiche carte esistenti e tutt'oggi utilizzate, e le raffigurazioni rappresentate su di esse sono molto eloquenti per questo aspetto.

Alcune figure poi sono grottesche quasi spaventose, non c'è da stupirsi se in tempi passati, tempi di superstizione, le carte fossero ritenute opera del diavolo in persona.
Facciamo l'esempio del Gatto (XII Gnao), con il suo volto quasi umano, oppure del Cavallo (XIII Salta) con il suo muso caprino, o ancora notiamo la cupezza del Cucco (XV) con il suo aspetto più da civetta che non da cuculo.

Attualmente la ditta Masenghini di Bergamo è l'unica produttrice al mondo del mazzo del Cuccù.

Seguono le scansioni del manuale di regole presente all'interno della confezione del mazzo.

Quali giochi si possono fare con il mazzo del cuccù?

Per ulteriori dettagli consultare la sezione dedicata a questo mazzo di carte.

Categoria principale: Le carte
Categoria: Mazzi regionali italiani
Visite: 7787

Questo sito web utilizza i cookie Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Per saperne di più visualizza la nostra privacy policy.

  Dichiaro di accettare i cookie da questo sito.